MeeTalents 2014: tematiche e obiettivi

MeeTalents è un’occasione di partecipazione e confronto tra giovani talenti italiani che studiano o lavorano all’estero, talenti rientrati e presenti in Italia i quali dialogheranno con esperti e istituzioni territoriali, nazionali ed europee.

Quattro i principali obiettivi del convegno:

  • Analizzare e fare il punto sulla “Circolazione dei talenti italiani”: dati di esodo e controesodo
  • Discutere le migliori modalità di attrazione dei talenti in Italia e di valorizzazione della rete dei giovani italiani all’estero
  • Informare sulle iniziative nate e realizzate a livello locale e nazionale
  • Elaborare riflessioni su come potenziare tali iniziative e avanzare proposte per rendere attrattivo il Paese e favorire la circolazione (oltre la retorica della “fuga”)

Per sviluppare le tematiche sono stati costituiti quattro gruppi di lavoro per mettere a punto iniziative legislative che saranno presentate al Governo italiano, rappresentato dal sottosegretario Luigi Bobba con delega sulle politiche giovanili, oltre che ai rappresentanti del Parlamento italiani ed europeo.

I temi sono:

  1. Misure per migliorare una effettiva circolazione dei talenti italiani (non solo “fuga”)
  2. Condizioni per migliorare l’attrazione di talenti stranieri in Italia
  3. Strumenti per la valorizzazione dei talenti italiani all’estero
  4. Combinare politiche di sviluppo del territorio e attrattività dei talenti: il caso dell’Umbria

Materiali preliminari su ogni tema e modalità di partecipazione ai gruppi di lavoro si possono trovare qui 

MeeTalents si rivolge a giovani lavoratori, imprenditori, ricercatori, dottorandi, laureati, studenti universitari, di nazionalità italiana, attualmente impegnati all’estero per studio o lavoro e interessati a fornire il loro apporto intellettuale all’interno dei gruppi di lavoro che saranno creati. L’iniziativa è anche indirizzata ai lavoratori rientrati in Italia grazie agli incentivi fiscali previsti dalla legge “Controesodo” (238/2010). Il convegno si intende comunque aperto a chiunque sia interessato a contribuire in maniera propositiva ai temi del convegno.