relatori

Relatori dell’edizione 2012

Almir Ambeskovic

nato a Sarajevo nel 1977, a vent’anni ha fondato la sua prima azienda nel settore della consulenza IT. Nel 2002 ha costituito una nuova società IT, creando un ERP per il settore editoriale rapidamente riconosciuto come prodotto leader per la distribuzione di libri all’ingrosso in Italia. Nel 2007 ha acquisito HealthMonitor, unico software di System and desktop management realizzato in Italia. Nel 2008 ha fondato Virtual Valley, una rete di aziende IT giovani e innovative, assumendo la carica di presidente. Nel 2010 è stato eletto vicepresidente del gruppo giovani imprenditori di Assolombarda, con la delega al marketing. Nel 2011 ha creato restOpolis, sistema di prenotazione dei ristoranti via web e smartphone. Nel 2012 stato autore e conduttore di Startup Time, la prima trasmissione in Italia che ha trattato esclusivamente il tema relativo alle startup.
Interviene alle 16:15 – tavolo di discussione «Proposte su circolazione, attrazione, e rete dei talenti»

Anna Ascani

nata a Foligno (Pg) nel 1954, per alcuni anni è stata dirigente delle Comunità montane Valle Cervo e Valle Elvo in Piemonte. Dal 1984 lavora all’interno della Regione Umbria in qualità di responsabile dei settori turismo, politiche comunitarie e di sostegno alle imprese. Tra il 2001 e il 2005 è stata dirigente del Servizio Politiche attive del lavoro e Autorità di gestione dei programmi operativi Umbri, cofinanziati dal Fondo Sociale Europeo. Dal 2005 al 2007 ha ricoperto l’incarico di Esperto nazionale distaccato presso la Direzione Generale Lavoro, affari sociali e pari opportunità della Commissione europea a Bruxelles. Oggi dirige l’Agenzia Umbria Ricerche occupandosi in particolare di progettazione europea.
Interviene alle 15:30 – tavolo di discussione «Iniziative ed esperienze a confronto sul territorio»

Paolo Balduzzi

nato a Saronno (Varese) nel 1975, dal 2007 è ricercatore in Scienza delle finanze presso l’università Cattolica di Milano. Dopo la laurea ha ottenuto un Master in Economics (2002) e un PhD in Economics (2005) presso l’università di Edimburgo. Nel 2008 è stato Visiting presso l’università di Stony Brook negli Stati Uniti. I principali interessi di ricerca riguardano la disuguaglianza intergenerazionale e in particolare i temi legati a degiovanimento e brain drain; il federalismo fiscale, gli effetti economici delle istituzioni e delle leggi elettorali. Ha all’attivo diverse pubblicazioni su libri e riviste scientifiche nazionali e internazionali.
Interviene alle 16:15 – tavolo di discussione «Proposte su circolazione, attrazione, e rete dei talenti»

Alessia Berti

talento espatriato a Londra dal 2008. Laureata in Lettere nel 2005 all’università di Pavia, ha lavorato come responsabile Risorse umane nel settore fashion e design. Tra i vincitori del bando del Comune e della Camera di Commercio di Milano su progetti imprenditoriali di talenti espatriati.
Interviene alle 17:45 alla premiazione

Luca Bianchi

nato a Roma nel 1968, è vicedirettore della Svimez (Associazione per lo sviluppo dell’industria nel mezzogiorno) e responsabile dell’area di ricerche e studi sul mercato del lavoro, welfare, scuola, donne e giovani. Membro del comitato di redazione della Rivista economica del Mezzogiorno, è stato consulente della Commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno della mafia, del ministero dello Sviluppo economico e del Progetto Mezzogiorno di Confindustria. Ha svolto attività di ricerca presso l’Istituto di ricerche sui problemi dello Stato e siede nel consiglio di amministrazione dell’Isril, l’Istituto di studi sulle relazioni industriali e di lavoro. Nel 2010 ha scritto con Giuseppe Provenzano “Ma il cielo è sempre più su? Proposte di riscatto per una generazione sotto sequestro” (Castelvecchi), vincitore del Premio Comete 2011. Nel novembre 2012 è stato nominato assessore al Bilancio della Regione Siciliana nella giunta Crocetta.
Interviene alle 16:15 – tavolo di discussione «Proposte su circolazione, attrazione, e rete dei talenti»

Riccardo Boin

nato a Milano nel 1982, ha frequentato un master in Business administration alla Columbia business school di New York. Ha lavorato come fellow presso il McKinsey Global Institute di Washington DC contribuendo come coautore alla pubblicazione del report “Farewell to Cheap Capital” sui trend di lungo termine del costo del capitale. Oggi lavora come manager in una società di consulenza direzionale focalizzandosi nel settore travel & leisure e servendo clienti in Italia, Europa, Sud America e Medio Oriente. Dal 2010 è officer di Nova, l’associazione degli studenti e alumni italiani di MBA negli USA, con la responsabilità di seguire le attività dell’associazione in Italia.
Interviene alle 16:15 – tavolo di discussione «Proposte su circolazione, attrazione, e rete dei talenti»

Roberto Bonzio

nato a Mestre (Ve) nel 1955, si autodefinisce “giornalista curioso”. Dopo una carriera iniziata al Gazzettino di Venezia e proseguita a Milano al Giorno, nel 2001 è passato all’agenzia internazionale Reuters occupandosi di cronaca, cultura, innovazione ed hi tech con articoli comparsi anche su The Guardian, New York Times, Washington Post. Sino al 2011, quando si è licenziato per dedicarsi a tempo pieno al suo progetto Italiani di Frontiera (www.italianidifrontiera.com) che tra Internet, social media e conferenze multimediali proposte in tutt’Italia e all’estero (lo scorso luglio a Londra durante le Olimpiadi) racconta con un viaggio “dal West al Web” lo spirito d’impresa di italiani in patria e nel mondo. È tra i fondatori dell’associazione ITalents.
Interviene alle 15 – apertura dei lavori

Alessandra Carrillo

nata a Foggia nel 1982, dopo la laurea in Scienze politiche alla Luiss di Roma ha studiato alla New York University, alla City University of London e alla Ashcroft International Business School della Anglia Ruskin University di Cambridge, conseguendo un Mba. Nel 2009 a Londra è risultata finalista per le categorie Young Achiever of the Year ai British Insurance Awards e New Achiever of the Year agli Insurance Times Awards. Nello 2011 ha vinto anche il Premio “Argos Hippium”, riconoscimento assegnato ai Dauni che si sono distinti nel mondo. Dopo quasi 10 anni all’estero – tra Belgio, Canada, Stati Uniti, Spagna e Regno Unito – nel 2012 ha scelto di tornare in Italia: oggi è responsabile commerciale e marketing strategico nella regione Cemea (Continental Europe, Middle East & Africa) per la multinazionale Crawford & Company, società operante in ambito assicurativo. Nell’edizione 2012 del “Premio Marisa Bellisario” le è stata conferita una targa speciale per essersi contraddistinta, insieme ad altre 16 colleghe, nel mondo del lavoro e dell’imprenditoria rosa come “giovane manager in controesodo”.
Interviene alle 16:15 – tavolo di discussione «Proposte su circolazione, attrazione, e rete dei talenti»

Fabrizio Calì

nato a Milano nel 1980. Talento espatriato a Madrid. Ingegnere aerospaziale laureato al Politecnico di Milano nel 2005, ha completato la sua formazione attraverso un Mba a Sevilla, in Spagna. È un membro attivo della’associazione no profit “Ingegneria senza Frontiere”. Tra i vincitori del bando del Comune e della Camera di Commercio di Milano su progetti imprenditoriali di talenti espatriati.
Interviene alle 17:45 alla premiazione

Claudia Cucchiarato

nata a Treviso nel 1979, nel 2005 si è trasferita a Barcellona, dove ha iniziato a collaborare con il quotidiano spagnolo La Vanguardia. Dal 2006 ha cominciato a scrivere per La Repubblica e i settimanali del gruppo L’Espresso, e nel settembre del 2008 è diventata corrispondente dalla Spagna de L’Unità, continuando a collaborare anche con altre testate spagnole e italiane. A maggio del 2010 ha pubblicato il suo primo libro: Vivo altrove. Giovani e senza radici: gli emigranti italiani di oggi (Bruno Mondadori), in cui raccoglie le storie di chi, come lei, ha scelto di abbandonare un paese che non lo rappresenta più. Storie che continua a raccogliere nel blog omonimo (http://www.vivoaltrove.it/) e sul sito Repubblica.it. È tra i fondatori dell’associazione ITalents.
Interviene alle 19:15 alla tavola rotonda

Sabrina De Camillis

nata a Larino (Campobasso) nel 1969, dal 2010 è vicecoordinatore vicario provinciale del PdL a Campobasso. È stata consigliere regionale in Molise; eletta deputata nel 2008, è componente della commissione Agricoltura.
Interviene alle 17:15 – tavolo di discussione «Dalla legge controesodo alla fonderia dei talenti (lavorare insieme per il Paese è possibile?)»

Valentina Dessì

nata a Castrovillari, in Calabria, nel 1978. A 19 anni si è trasferita a Bologna dove vive attualmente. Insegna da sette anni Lettere, come insegnante precaria. Il suo desiderio è quello di ritornare in Calabria con uno sguardo, però, sempre attento al mondo: questo è il motto con cui nel 2012 ha fondato insieme a Domenico Rota “Io voglio tornare”.
Interviene alle 16:15 – tavolo di discussione «Proposte su circolazione, attrazione, e rete dei talenti»

Patrizia Fontana

nata a Genova nel 1968, nel 2000 fa il suo ingresso nel campo dell’executive search entrando in Search Partners International, dove sviluppa un percorso professionale fino a diventare Partner per l’Italia. Dal 2007 è Partner all’interno della a società indipendente Carter & Benson.
Interviene alle 16:15 – tavolo di discussione «Proposte su circolazione, attrazione, e rete dei talenti»

Emmanuele Forlani

nato a Rimini nel 1974, nel 1999 ha assunto l’incarico di direttore organizzativo del Centro di ricerche interuniversitario sui servizi di pubblica utilità alla persona presso l’università di Milano – Bicocca. Dal 2001 al 2003 è stato responsabile dell’ufficio studi della Compagnia delle opere e direttore dell’Asso, l’associazione scuole di sussidiarietà orizzontale. Dal 2002 al 2008 è stato segretario generale della Fondazione per la Sussidiarietà, mentre dal 2008 è capo segreteria politica del vicepresidente della Camera Maurizio Lupi. Dal 2003 si occupa della segreteria dell’intergruppo parlamentare per la Sussidiarietà.
Interviene alle 17:15 – tavolo di discussione «Dalla legge controesodo alla fonderia dei talenti (lavorare insieme per il Paese è possibile?)»

Nicola Fratoianni

nato a Pisa nel 1972, si definisce un «toscano pugliesizzato». Membro dell’esecutivo nazionale dei giovani comunisti fino al 2002, poi segretario regionale dei giovani comunisti dal 2004 al 2009, tra la fine del 2009 e l’inizio del 2010 è stato portavoce di Sinistra Ecologia e Libertà. Oggi fa parte del coordinamento nazionale del partito e nell’aprile del 2010 è diventato assessore alle Politiche giovanili, cittadinanza sociale e attuazione del programma della Regione Puglia all’interno della giunta Vendola.
Interviene alle 15:30 – tavolo di discussione «Iniziative ed esperienze a confronto sul territorio»

Marco Giaccaglini

nato nel 1969, talento espatriato a Croydon (UK), ingegnere laureato al Politecnico di Torino nel 1994. Già vincitore del Telecom Italia “Working Capital” award for startups e dell’UKTI (United Kingdom Minister of Trade and Investments) award for business small company working on technology. Tra i vincitori del bando del Comune e della Camera di Commercio di Milano su progetti imprenditoriali di talenti espatriati
Interviene alle 17:45 alla premiazione

Federico Giuffra

nato nel 1978, talento espatriato negli Stati Uniti. Laureato alla Bocconi di Milano nel 1998, ha lavorato anche in Spagna e nei Caraibi. Tra i vincitori del bando del Comune e della Camera di Commercio di Milano su progetti imprenditoriali di talenti espatriati
Interviene alle 17:45 alla premiazione

Francesco Grillo

nato a Napoli nel 1971, è stato borsista Fulbright alla Boston University, dove ha conseguito un master in Business administration. È Phd in Political economy della London school of economics. Ha lavorato a Londra con la Bank of Tokyo come responsabile del mercato italiano, ed è stato poi dirigente della società di consulenza McKinsey. Oggi è amministratore delegato della società di consulenza Vision and Value, Research fellow alla Open University e Director del think tank Vision dove si è interessato di questioni relative alla competitività delle università italiane. Ha scritto diversi articoli scientifici su riviste internazionali ed è editorialista del quotidiano Il Mattino.
Interviene alle 16:15 – tavolo di discussione «Proposte su circolazione, attrazione, e rete dei talenti»

Enrico Letta

nato nel 1966, è cresciuto tra Strasburgo e Pisa. A 25 anni è stato eletto presidente dei Giovani del Partito Popolare europeo. Nel 1998, a 32 anni, è stato nominato ministro per le Politiche comunitarie del primo governo D’Alema. Ha ricoperto poi tra il 2000 e il 2001 la carica di ministro dell’Industria. Nel 2004 è stato nominato vicepresidente dell’Aspen Institute Italia. Ha svolto attività di insegnamento e di ricerca presso la Scuola superiore S. Anna di Pisa e l’Haute Ècole de Commerce di Parigi. Nel 2005 ha fondato Vedrò e nel 2007 l’associazione TrecentoSessanta. Tra il 2006 e il 2008 è stato sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri nel governo Prodi. Oggi è deputato e vicesegretario del Partito democratico.
Interviene alle 19:15 alla tavola rotonda

Maurizio Lupi

nato a Milano nel 1959, da giovane ha militato nel movimento Comunione e liberazione sotto la guida di Don Giussani. È stato amministratore delegato di Fiera Milano Congressi e dal 1993 consigliere comunale nel Comune di Milano; nel 1997 con la giunta Albertini è stato nominato assessore allo Sviluppo del territorio. Dal 2001 è deputato di Forza Italia. È stato capogruppo nella Commissione Ambiente, territorio e lavori pubblici. È tra i fondatori dell’intergruppo parlamentare per la Sussidiarietà e promotore della proposta di legge sui piccoli comuni, nonché della nuova legge sui principi di governo del territorio. Attualmente ricopre la carica di vicepresidente della Camera dei deputati.
Interviene alle 19:15 alla tavola rotonda

Fulvio Martusciello

nato a Napoli nel 1968, è stato eletto per la prima volta consigliere regionale della Campania nel 1995. Dal 1995 al 1999 è stato presidente della Scuola regionale di Polizia municipale. Dal 1995 al 2000 ha svolto funzioni di vicepresidente della Commissione regionale per il Turismo, l’agricoltura e i settori Produttivi. Dal 1999 al 2000 è stato presidente della Commissione regionale per le riforme. Nel 2000 è stato eletto presidente della Commissione di controllo sugli atti della giunta regionale e nel 2005 questore al Personale del consiglio regionale della Campania. Alle elezioni regionali del 2010 ha ottenuto quasi 32mila voti di preferenza, risultando il più votato d’Italia da quando si svolgono le elezioni regionali a preferenza unica. Attualmente è consigliere del presidente della Regione Campania con delega alle Attività produttive e sviluppo economico.
Interviene alle 15:30 – tavolo di discussione «Iniziative ed esperienze a confronto sul territorio»

Alessia Mosca

nata a Monza nel 1975, deputata del Partito democratico, ricopre il ruolo di segretario della Commissione Lavoro della Camera. Dal 2006 al 2008 ha fatto parte della segreteria tecnica del sottosegretario alla Presidenza del consiglio Enrico Letta. Nel febbraio del 2009 è stata nominata tra gli Young Global Leaders del World Economic Forum e all’inizio del 2010 è diventata vicepresidente dell’associazione TrecentoSessanta. Nella primavera del 2011 è uscito per ADD Editore il suo libro “Senza una donna” un dialogo con Flavia Perina su “potere, famiglia, diritti, nel paese più maschilista d’Europa”.
Interviene alle 17:15 – tavolo di discussione «Dalla legge controesodo alla fonderia dei talenti (lavorare insieme per il Paese è possibile?)»

Luca Morganti

nato a Milano nel 1975, talento espatriato in Cina. Laureato in Ingegneria nel 1999 al Politecnico di Milano, ha studiato anche al MIT – Massachusetts Institute of Technology negli Usa. Dal 2009 lavora a Pechino per una societa di sviluppo di progetti di riduzione delle emissioni di carbonio. Tra i vincitori del bando del Comune e della Camera di Commercio di Milano su progetti imprenditoriali di talenti espatriati.
Interviene alle 17:45 alla premiazione

Sergio Nava

nato a Vimercate (Milano) nel 1975, giornalista. Lavora in Italia per Radio24 – Gruppo Il Sole 24 Ore, curando in particolare la trasmissione settimanale “Giovani Talenti”, giunta a oltre 150 puntate, che racconta la nuova emigrazione professionale italiana. Nel 2003 ha scritto il libro «Veronica Guerin – Una giornalista in lotta contro il crimine» (Edizioni San Paolo). Nel 2009 per lo stesso editore è uscito «La Fuga dei talenti – Storie di professionisti che l’Italia si è lasciata scappare». È tra i fondatori dell’associazione ITalents.
Interviene alle 17:15 – tavolo di discussione «Dalla legge controesodo alla fonderia dei talenti (lavorare insieme per il Paese è possibile?)»

Antonio Palmieri

nato a Milano nel 1961, nel 1988 ha fondato e diretto la societa di comunicazione Promedia; contemporaneamente lavorava anche presso la sede Rai di Milano come autore e programmista-regista. Dal 1989 al 1993 è stato produttore e assistente del capostruttura dei programmi speciali di Rti, societa Mediaset che realizza i programmi televisivi. Oggi è responsabile nazionale della comunicazione elettorale e Internet del Popolo delle liberta, gestendo il sito del partito (www.pdl.it), il portale www.governoberlusconi.it e il network ufficiale dei sostenitori di Silvio Berlusconi (www.forzasilvio.it), oltre che la presenza del PdL nei social media. Dal 2001 è deputato e fa parte della Commissione cultura e del Direttivo del gruppo del Popolo della Liberta alla Camera. Tra i fondatori dell’intergruppo parlamentare “Persona e bene comune”, aderisce agli integruppi della Sussidiarieta e degli ”Amici di Israele”. Nel 1995 ha contribuito a fondare la Consulta Cattolica della Lombardia.
Interviene alle 17:15 – tavolo di discussione «Dalla legge controesodo alla fonderia dei talenti (lavorare insieme per il Paese è possibile?)»

Andrea Poffe

talento espatriato a Londra. È ingegnere e lavora su progetti riguardanti la neve artificiale e gli equipaggiamenti per sciatori e snowborder. Tra i vincitori del bando del Comune e della Camera di Commercio di Milano su progetti imprenditoriali di talenti espatriati
Interviene alle 17:45 alla premiazione

Claudia Porchietto

nata a Venaria Reale (To) nel 1967, ha uno studio di commercialista insieme al marito ed è madre di due bambini. È stata presidente dell’Associazione piccole e medie imprese di Torino da 2005 al 2009, vicepresidente di Eurofidi e Unionfidi e membro del consiglio di amministrazione di Fondapi, il fondo di previdenza complementare nazionale. Alle elezioni provinciali di Torino del 2009, candidata del Popolo della liberta, pur non uscendo vincitrice ha ottenuto 20mila preferenze; l’anno successivo ha partecipato alle elezioni regionali ed è stata eletta consigliere con 12mila preferenze. Nominata inizialmente capogruppo del gruppo consiliare regionale PdL, oggi è assessore al Lavoro e alla formazione professionale della giunta Cota.
Interviene alle 15:30 – tavolo di discussione «Iniziative ed esperienze a confronto sul territorio»

Maria Chiara Prodi

nata nel 1978, diplomata al Conservatorio di Bologna, ha conseguito un master in organizzazione dello spettacolo alla Bocconi. Da otto anni vive a Parigi dove lavora all’Opéra Comique come assistente artistica della direzione. È stata assistente personale del Maestro Myung-Whun Chung presso l’Orchestra filarmonica di Radio France e assistente artistica presso il Festival internazionale di arte lirica di Aix-en-Provence. In Italia si occupa di un festival estivo di musica da camera dedicato al suo nonno liutaio Sesto Rocchi. È fondatrice di Exbo (www.exbo.org), rappresentante di Libera a Parigi e membro della Consulta degli Emiliano-romagnoli nel mondo.
Interviene alle 16:15 – tavolo di discussione «Proposte su circolazione, attrazione, e rete dei talenti»

Alessandro Rosina

nato a Este (Padova) nel 1968, docente di demografia e statistica sociale alla facolta di Economia dell’universita Cattolica di Milano, presso cui dirige anche il laboratorio di Statistica applicata alle decisioni economico-aziendali. Fa parte del consiglio direttivo della Societa italiana di statistica. Scrive per vari quotidiani e riviste culturali. È stato redattore capo di “Popolazione e storia” e tra i fondatori della rivista online Neodemos.it. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni su temi riguardanti giovani, famiglia, welfare, invecchiamento e rapporto tra generazioni. Tra i suoi libri più recenti: “Non è un paese per giovani” (con E. Ambrosi, Marsilio, 2009); “Goodbye Malthus. Il futuro della popolazione, dalla crescita della quantita alla qualita della crescita” (con M.L. Tanturri, Rubbettino, 2011). È presidente dell’associazione ITalents.
Interviene alle 15 – apertura dei lavori

Domenico Rota

nato a Castrovillari, in Calabria, nel 1982, dopo un anno di Erasmus in Svezia presso il Linkoping Istitute of Tecnology e la laurea in ingegneria informatica alla Sapienza di Roma, nel 2008 si è trasferito a Milano per lavorare come consulente informatico. Il suo desiderio è quello di ritornare in Calabria con uno sguardo, però, sempre attento al mondo: questo è il motto con cui nel 2012 ha fondato insieme a Valentina Dessì “Io voglio tornare”.
Interviene alle 16:15 – tavolo di discussione «Proposte su circolazione, attrazione, e rete dei talenti»

Giulia Serio

nata nel 1989, talento espatriato a Parigi. Laureata in Scienze politiche e relazioni internazionali alla Luiss di Roma nel 2010, ha poi fatto un master a Sciences Po Paris specializzandosi nelle politiche sull’energia e l’ambiente. Tra i vincitori del bando del Comune e della Camera di Commercio di Milano su progetti imprenditoriali di talenti espatriati
Interviene alle 17:45 alla premiazione

Giuseppe Scognamiglio

nato a Roma nel 1963. Diplomatico di carriera, ha svolto tra le altre le funzioni di console a Smirne in Turchia e di consigliere politico in Argentina (anni ’90), per poi, rientrato in Italia, assumere la funzione di consigliere diplomatico dei ministri del Commercio estero, e successivamente di responsabile della politica di sostegno all’internazionalizzazione del sistema economico italiano e di capo segreteria del ministro degli Esteri (1999-2001). Nel 2003 è entrato in UniCredit con la carica di responsabile Institutional & international affairs per divenire nel 2010 Executive Vice President for Public Affairs, allargando le sue responsabilità anche agli aspetti regolatori. È inoltre membro del consiglio di amministrazione di Save The Children Italia e di Simest, nonché vicepresidente del comitato scientifico della rivista di geopolitica internazionale “est”.
Interviene alle 15 – apertura dei lavori

Eric Sylvers

nato a San Francisco nel 1971, ha lavorato come giornalista in Italia per oltre quindici anni. Ha iniziato con Bloomberg, seguendo diversi settori fra i quali il boom delle telecomunicazioni e delle aziende Internet a fine anni Novanta. Ha poi avviato una collaborazione con The New York Times e The International Herald Tribune, che condividono lo gruppo editoriale, ed ha da poco concluso un periodo di sette mesi come corrispondente da Milano per il Financial Times.
Interviene alle 19:15 alla tavola rotonda

Cristina Tajani

nata a Terlizzi (Bari) nel 1978, ha completato nel 2007 un dottorato di ricerca in Scienze del lavoro presso la Statale di Milano, dove è stata poi assegnista presso il dipartimento di Studi del lavoro e del welfare e cultrice della materia in relazioni industriali ed in economia politica. È stata Italian correspondent dell’EIRO (European Industrial Relations Observatory) per il triennio 2007-2009, collaborando nel contempo con il portale di relazioni industriali Il diario del lavoro e con la rivista Mosaico di Pace. Dal 2003 al 2011 è stata funzionaria della Camera del lavoro di Milano, con incarichi di studio e ricerca e curando i cinque rapporti intitolati “Il lavoro a Milano” dell’osservatorio congiunto Assolombarda-Cgil-Cisl-Uil. È anche curatrice del volume “La fatica di cambiare. Trent’anni di lavoro, imprese e sindacato nei trasporti in Lombardia” pubblicato da FrancoAngeli nel 2011. Dal 2010 al 2011 ha fatto parte della segretaria della FLC-Cgil di Milano, il sindacato dei lavoratori della conoscenza, con delega all’università. Oggi è assessore del Comune di Milano al lavoro, sviluppo economico, università e ricerca all’interno della giunta Pisapia.
Interviene alle 19:15 alla tavola rotonda

Guglielmo Vaccaro

nato a Pompei nel 1967, è stato eletto segretario provinciale del Movimento giovanile della Democrazia Cristiana nel 1992. Nel 1996 è stato chiamato dal ministro delle Politiche agricole Michele Pinto a far parte del gruppo di supporto tecnico per seguire l’utilizzo dei fondi strutturali comunitari. L’anno successivo ha preso parte al progetto “Patti Territoriali per l’Occupazione”, iniziativa pilota cofinanziata dall’Unione europea per rilanciare sviluppo e occupazione in aree depresse, curando la redazione del piano d’azione del Patto territoriale per l’occupazione dell’Agro Nocerino Sarnese. Dal 1998 al 2005 è stato amministratore delegato della Patto Territoriale dell’Agro spa, società responsabile dell’attuazione del Patto, assicurandone grazie alla efficiente gestione il riconoscimento a livello comunitario quale esempio di buona prassi. È stato consigliere regionale del Partito Democratico in Campania dal 2005 al 2008, anno in cui è stato eletto deputato. È promotore del progetto “Controesodo – Talenti in movimento” da cui nasce la legge «Incentivi fiscali per il rientro dei lavoratori in Italia» approvata nel dicembre 2010.
Interviene alle 17:15 – tavolo di discussione «Dalla legge controesodo alla fonderia dei talenti (lavorare insieme per il Paese è possibile?)»

Eleonora Voltolina

nata a Roma nel 1978, ha fondato e dirige la testata online www.repubblicadeglistagisti.it, sito web di riferimento per i giovani, dalla cui attività giornalistica sono scaturite interrogazioni parlamentari, proposte di legge e iniziative politiche. Per Laterza ha scritto nel 2010 “La Repubblica degli stagisti – Come non farsi sfruttare” e nel 2012 “Se potessi avere mille euro al mese – L’Italia sottopagata”. Attraverso la sua testata giornalistica promuove fra le altre cose la Carta dei diritti dello stagista, manifesto di come dovrebbe essere il “buono stage”, e i progetti OK Stage, ChiaroStage e Milledodici dedicati alle aziende virtuose che rispettano la dignità di stagisti e dipendenti junior. A livello europeo ha contribuito a stilare la Carta europea per la qualità di stage e praticantati. Nel 2012 ha sottoscritto un protocollo d’intesa tra la Repubblica degli Stagisti e l’Anci Giovane per la promozione di tirocini di qualità nei comuni italiani. Nel 2011 è anche stata invitata in audizione alla Commissione Lavoro della Camera dei deputati per tracciare un quadro della condizione occupazionale giovanile. È tra i fondatori dell’associazione ITalents.
Interviene alle 15:30 – tavolo di discussione «Iniziative ed esperienze a confronto sul territorio»